CHAOSScon Nord America 2021

Localizzato con Open Source Summit North America

Seattle, Stati Uniti d'America

30 settembre 2021

Informazioni su CHAOSScon

Scopri le metriche e gli strumenti sull'integrità dei progetti open source utilizzati da progetti open source, comunità e team di ingegneri per monitorare e analizzare il lavoro della comunità. Questa conferenza fornirà un luogo per discutere della salute dei progetti open source, degli aggiornamenti CHAOSS, dei casi d'uso e dei workshop pratici per sviluppatori, community manager, project manager e chiunque sia interessato a misurare la salute dei progetti open source. Condivideremo anche le opinioni dei gruppi di lavoro CHAOSS su Diversità e inclusione, Evolution, Rischio, Valoree Metriche comuni.

Dove

Hyatt Regency Seattle
808 Howell St
Seattle, WA 98101

Telefono: 1-206-973-1234

Stanza: 301 - Ashnola

quando

30 settembre 2021
dalle 9:12 alle 30:XNUMX (CEST)

Diretta streaming

Il live streaming di CHAOSScon sarà disponibile sul ns Canale YouTube. Nessuna registrazione necessaria per il live streaming.

Iscrizione

La registrazione per l'evento CHAOSScon di persona fa parte dell'Open Source Summit!

Registrati Adesso!

dettagli dell'evento

Codice di condotta all'evento

Tutti i relatori e i partecipanti sono tenuti ad aderire al ns Codice di condotta dell'evento. In caso di dubbi in merito al codice di condotta prima dell'evento o durante l'evento, si prega di contattare Elisabetta Barron or Giorgio Link.

È possibile segnalare casi di comportamento abusivo, molesto o altrimenti inaccettabile contattando il team del Codice di condotta CHAOSS all'indirizzo caoss-inclusion@lists.linuxfoundation.org.

Per i servizi di emergenza durante l'evento, chiamare il numero (911)

Aggiornamenti sui social media e sulla conferenza

Iscriviti alla nostra Canale lento #CHAOSScon per aggiornamenti sulla conferenza e per coordinare i meetup.

Segui @CHAOSSproj e twittate #CHAOSS #CHAOSScon durante il Summit e CHAOSScon per far sapere a tutti quanto sia importante la salute della comunità open source!

Programma

30 settembre 2021 dalle 9:00 alle 12:30 Pacific Daylight Time (PDT)

Tempo Sessioni Diapositive
8: 00 - 9: 00 Meetup di rete [di persona] (percorso in corridoio)
Prendi un caffè e unisciti a noi prima dell'inizio della conferenza
9: 00 - 9: 10 [Di persona] Benvenuto e stato del CHAOSS
Giorgio Link
PDF
9: 10 - 9: 40 KEYNOTE [Remoto/Live].
Tutte le persone, tutto il tempo: un approccio olistico alla creazione di una cultura open source potenziata nella tua organizzazione

Emma Irwin
9: 40 - 9: 45 Rompere
9: 45 - 10: 05 [Di persona] Perché ci uniamo e perché lasciamo le comunità open source
Kevin Lombardo & Elisabetta Barron
PDF
10: 05 - 10: 25 [Registrato]Caratterizzazione e rilevamento dell'inciviltà nelle discussioni di revisione del codice open source
Isabella Ferreira
PDF
10: 25 - 10: 55 [In-Person] Mystic - Uno sforzo iniziale in metriche accademiche, impatto e comunità
Stefano Jacobs & Emi Simpson
PDF
10:55 [Di persona] Foto di gruppo con i partecipanti alla conferenza
10: 55 - 11: 15 Rompere
11: 15 - 11: 40 [Di persona] Lightning Talks
Iscrizione disponibile il giorno della conferenza
11: 40 - 12: 00 [Registrato] Costruire modelli di metriche basati sulle migliori pratiche all'avanguardia
Xiaoya Xia & Re Gao
PDF
12: 00 - 12: 10 [Di persona] Rischio di una complessa rete di dipendenze da software open source
Sean Goggins
PDF
12: 10 - 12: 20 [Registrato] CHAOSS DEI Badging: Da lì a qui
Anita Iumana
PDF
12: 20 - 12: 30 [Di persona] Osservazioni di chiusura
Giorgio Link
TBD [Di persona] Evento di rete CHAOSS
Iscriviti al #CHAOSScon Canale lento per notizie sui meetup CHAOSS a Seattle

Relatori e descrizioni delle sessioni

Giorgio Link

Giorgio LinkDirettore Vendite - Bitergia
@GeorgLink

Benvenuto e commenti di chiusura

Emma Irwin

Emma IrwinSenior Program Manager presso l'Open Source Programs Office (OSPO) di Microsoft
@sunnydeveloper

"Durante una carriera di successo come sviluppatore di software, Emma ha scoperto l'open source ed è stata ispirata dal potenziale dello sviluppo di software in modo collaborativo, in particolare dall'opportunità di connettersi con altri attorno a scopi condivisi. Ciò ha portato a contributi e partecipazioni a molti progetti nel corso degli anni, tra cui Drupal , MySQL e Mozilla - ha anche mantenuto alcuni dei suoi piccoli progetti.

Emma ha portato la sua passione per la tecnologia e le persone nel suo ruolo di stratega open source presso Mozilla, dove ha trascorso sette anni concentrandosi sul potenziamento dei team di prodotto e dei loro contributori. È molto orgogliosa del suo lavoro nello sviluppo della prima strategia in assoluto di diversità, equità e inclusione per le comunità open source e nel contributo di questo lavoro al gruppo di lavoro CHAOSS D&I. Emma ora porta la stessa passione per le persone e l'open source nel suo ruolo di PM Microsoft Open Source Programs Office (OSPO). Non riesce a credere alla sua fortuna di lavorare con Stormy Peters e il resto del talentuoso team OSPO e spera che questo non sia solo un sogno!"

Keynote: Tutte le persone, tutto il tempo: un approccio olistico alla creazione di una cultura open source potenziata nella tua organizzazione In quanto ecosistema, l'open source ha apportato enormi miglioramenti al modo in cui pensiamo e progettiamo per il successo della comunità e dei contributori. Ciò che manca è un investimento e un linguaggio comune necessario per costruire una sana cultura open source all'interno delle organizzazioni; il cui successo può avere un impatto diretto e duraturo nelle comunità e sui prodotti su cui stiamo lavorando insieme. In questo discorso, Emma condividerà il modo in cui valuta e progetta per una cultura open source sana e inclusiva all'interno di Microsoft utilizzando elementi costitutivi di responsabilizzazione, scopo, fiducia e appartenenza.


Kevin Lombardo

Kevin LombardoDottorando Ricercatore - Università del Nebraska a Omaha
@Carta_scimmie

Kevin è un dottorando presso l'Università del Nebraska a Omaha. La sua concentrazione è su Human-Centered Computing (HCC) e Project Management. Il suo focus di ricerca è sul design e sulle metriche di salute della comunità nel contesto di progetti open source aziendali-comunali e progetti di agricoltura aperta. È un membro fondatore e manutentore del progetto CHAOSS.

Sessione: perché ci uniamo e perché lasciamo le comunità open source Questo talk presenterà i risultati preliminari di 40 interviste con contributori aziendali open source. Abbiamo chiesto loro "quali caratteristiche del progetto guardano quando prendono decisioni sull'adesione a una comunità open source" e "quali caratteristiche del progetto possono influenzare la loro decisione di lasciare una comunità".


Elisabetta Barron

Elisabetta BarronGestore della comunità di CHAOSS
@Elizabeth N

Elizabeth ha trascorso oltre 20 anni nell'open source, con la maggior parte della sua carriera nella gestione della comunità. Attualmente lavora come Community Manager per CHAOSS e in precedenza era nella gestione della comunità presso GitHub, Pivotal/VMWare, Engine Yard e Sourceforge. È anche una fotografa naturalistica e botanica professionista. Elizabeth vive a Cincinnati, Ohio.

Sessione: perché ci uniamo e perché lasciamo le comunità open source Questo talk presenterà i risultati preliminari di 40 interviste con contributori aziendali open source. Abbiamo chiesto loro "quali caratteristiche del progetto guardano quando prendono decisioni sull'adesione a una comunità open source" e "quali caratteristiche del progetto possono influenzare la loro decisione di lasciare una comunità".


Isabella Ferreira

Isabella FerreiraDottorando in Ingegneria Informatica, Polytechnique Montréal
@isaferreira_57

Isabella Ferreira è attualmente una dottoranda al Polytechnique Montréal e lavora sotto la direzione del Dr. Jinghui Cheng e del Dr. Bram Adams. La sua ricerca si concentra sull'indagine sulla (in)civilità nelle comunità di software libero/libero e open source (FLOSS). I suoi principali interessi di ricerca sono il mining di repository di software, l'affettive computing e la manutenzione e l'evoluzione del software.

Sessione: caratterizzazione e rilevamento dell'inciviltà nelle discussioni di revisione del codice open source La revisione del codice è un'importante attività di garanzia della qualità per lo sviluppo di software open source. Tuttavia, le discussioni sulla revisione del codice tra sviluppatori e manutentori possono essere accese e talvolta comportare attacchi personali e commenti irrispettosi non necessari, dimostrando, quindi, inciviltà. Sebbene l'inciviltà nelle discussioni pubbliche abbia ricevuto una crescente attenzione da parte di ricercatori in diversi domini, la comprensione di questo fenomeno è ancora molto limitata nel contesto dello sviluppo del software e, più specificamente, della revisione del codice. Per colmare questa lacuna, questo discorso proposto presenterà i risultati di un'analisi qualitativa condotta su 1,545 e-mail dalla Linux Kernel Mailing List (LKML) associate a modifiche rifiutate. Da questa analisi, abbiamo individuato le caratteristiche della discussione della comunicazione civile e incivile, nonché le cause e le conseguenze della comunicazione incivile. Sulla base dei nostri risultati e con l'obiettivo di creare comunità open source più sane e attraenti, in questo discorso discuteremo anche (i) approcci che potrebbero essere utilizzati per affrontare l'inciviltà prima e dopo che si verifica, (ii) insidie ​​da evitare quando si tenta per rilevare automaticamente l'inciviltà e (iii) l'euristica per rilevare l'inciviltà nelle discussioni di revisione del codice.


Stefano Jacobs

Stefano JacobsDirettore, Open@RIT, Rochester Institute of Technology

Stephen Jacobs è il direttore di Open@RIT, un centro di ricerca e OSPO per il Rochester Institute of Technology. Fa parte del comitato direttivo del gruppo TODO, è membro del gruppo di lavoro CHAOSS Value ed è stato un organizzatore pre-board della Fondazione O3D recentemente annunciata. Jacobs ha insegnato corsi RIT in Open Source per tredici anni e ha guidato lo sviluppo del minore accademico di RIT in "Software libero e open source e cultura libera", il primo del suo genere nel paese e il pezzo culminante nel FOSS di RIT in tutte le offerte curriculari all'università.

Sessione: Mystic - Uno sforzo iniziale in metriche accademiche, impatto e comunità Gli ultimi anni hanno visto un aumento significativo dell'interesse per il concetto di uffici del programma Open Source negli enti accademici e governativi. L'anno scorso l'UE ha adottato una strategia Open Source per il periodo 2020-2023. Quest'anno, gli Stati Uniti, The National Academies for Science, Engineering and Mathematics, hanno chiesto ai presidenti e ai rettori di college e università di aumentare in modo significativo il sostegno all'Open Work in tutti i college e le università degli Stati Uniti. Questo panel inizierà con i membri del gruppo di lavoro OSPO++ (che si riunisce regolarmente per incoraggiare la creazione di OSPO municipali e accademici) introdurrà brevemente i partecipanti alle esigenze di queste comunità di sviluppatori e utenti. Si passerà quindi a una demo di Mystic e allo sforzo di Open@RIT per utilizzare GrimoireLab per raccogliere dati e visualizzare i dati sui contributi di Open Work della facoltà. Le domande per tutti i relatori saranno incoraggiate negli ultimi dieci minuti.


Emi Simpson

Emi SimpsonDirettore, Open@RIT, Rochester Institute of Technology

Emi (tutti i pronomi tranne lei) è uno sviluppatore full-stack per Open@RIT e lo sviluppatore principale per il dashboard delle metriche di salute della comunità open source, Mystic. Sebbene xe abbia lavorato in tutta la comunità open source, Emi ha un interesse particolare nei progetti open source decentralizzati, nella fonte etica e, naturalmente, nell'arte di costruire comunità ed ecosistemi open source inclusivi e sani.

Sessione: Mystic - Uno sforzo iniziale in metriche accademiche, impatto e comunità Gli ultimi anni hanno visto un aumento significativo dell'interesse per il concetto di uffici del programma Open Source negli enti accademici e governativi. L'anno scorso l'UE ha adottato una strategia Open Source per il periodo 2020-2023. Quest'anno, gli Stati Uniti, The National Academies for Science, Engineering and Mathematics, hanno chiesto ai presidenti e ai rettori di college e università di aumentare in modo significativo il sostegno all'Open Work in tutti i college e le università degli Stati Uniti. Questo panel inizierà con i membri del gruppo di lavoro OSPO++ (che si riunisce regolarmente per incoraggiare la creazione di OSPO municipali e accademici) introdurrà brevemente i partecipanti alle esigenze di queste comunità di sviluppatori e utenti. Si passerà quindi a una demo di Mystic e allo sforzo di Open@RIT per utilizzare GrimoireLab per raccogliere dati e visualizzare i dati sui contributi di Open Work della facoltà. Le domande per tutti i relatori saranno incoraggiate negli ultimi dieci minuti.


Xiaoya Xia

Xiaoya XiaStudente di laurea magistrale, Università Normale della Cina Orientale

Xiaoya è una studentessa post-laurea presso la East China Normal University. La sua specializzazione è ingegneria del software. Ha due anni di esperienza nell'open source e uno dei temi di ricerca è la collaborazione open source basata sui dati e la governance della comunità. È diventata una scrittrice tecnica del progetto CHAOSS D&I Badging nel 2020, quindi ha partecipato alla crescita della comunità CHAOSS nella regione dell'Asia del Pacifico.

Sessione: Costruzione di modelli di metriche basati sulle migliori pratiche all'avanguardia Lo scopo della definizione delle metriche è di migliorare continuamente il flusso di lavoro, potenziare i progetti open source con le capacità di governance, funzionamento e sviluppo. Abbiamo esaminato alcune delle migliori pratiche delle comunità di benchmarking del settore su come misurano e governano il progetto ed esplorato costantemente quali metriche e fattori influenzeranno i risultati delle misurazioni. Questo discorso cercherà ulteriormente le connessioni tra le metriche attuali e costruirà una serie di modelli, non solo per affrontare i problemi esistenti nelle comunità, ma anche per prevedere la direzione del futuro sviluppo della comunità.


Re Gao

Re GaoEsperto tecnico --- Laboratorio Huawei 2012

King Gao è un ingegnere di Huawei Technologies Co., Ltd e ha 6 anni di esperienza nella governance open source. Il suo obiettivo è la conformità e le operazioni nelle comunità open source. Ha fondato l'incontro Asia-Pacifico di CHAOSS e ha organizzato il primo incontro di CHAOSS in Cina. CHAOSS è la prima comunità della sua vita ed è molto felice di partecipare a CHAOSS. King è anche un membro del consiglio nel progetto OpenChain sotto la fondazione Linux.

Sessione: Costruzione di modelli di metriche basati sulle migliori pratiche all'avanguardia Lo scopo della definizione delle metriche è di migliorare continuamente il flusso di lavoro, potenziare i progetti open source con le capacità di governance, funzionamento e sviluppo. Abbiamo esaminato alcune delle migliori pratiche delle comunità di benchmarking del settore su come misurano e governano il progetto ed esplorato costantemente quali metriche e fattori influenzeranno i risultati delle misurazioni. Questo discorso cercherà ulteriormente le connessioni tra le metriche attuali e costruirà una serie di modelli, non solo per affrontare i problemi esistenti nelle comunità, ma anche per prevedere la direzione del futuro sviluppo della comunità.


Sean Goggins

Sean GogginsProfessore Associato - Università del Missouri
@socialmentecalcolato

Sean è un ricercatore di software open source e membro fondatore del gruppo di lavoro della Linux Foundation sull'analisi sanitaria della comunità per il software open source CHAOSS, co-responsabile del gruppo di lavoro sul software di metrica CHAOSS e leader dello strumento di metrica open source AUGUR che può essere biforcato e clonato e sperimentato con GitHub. Dopo un decennio come ingegnere del software, Sean ha deciso che la sua vocazione era nella ricerca. La sua ricerca open source è inquadrata attorno a un'agenda più ampia di ricerca sul social computing, che persegue come professore associato di informatica presso l'Università del Missouri.

Sean è anche il fondatore del programma Data Science and Analytics Masters presso il Missouri, che ora ha trasmesso a persone che desiderano un impero amministrativo. Le pubblicazioni di Sean si concentrano sulla comprensione di come le tecnologie sociali influenzino le dinamiche organizzative, di piccoli gruppi e di comunità, includendo tipicamente l'analisi dei dati di tracciabilità elettronica dei sistemi combinati con le prospettive delle persone il cui comportamento viene tracciato. Group Informatics è una metodologia e un'ontologia che Sean ha articolato con l'obiettivo di aiutare a creare consenso tra ricercatori e sviluppatori su come dare un senso etico e sistematico ai dati di tracciamento elettronico. La fluidità strutturale, un costrutto sviluppato da Sean con i suoi collaboratori Peppo Valetto e Kelly Blincoe, mira a dare un senso alle dinamiche strutturali nelle organizzazioni di software virtuale e al modo in cui tali dinamiche influiscono sulle prestazioni. Lavorando con Josh Introne, Bryan Semaan e Ingrid Erickson, Sean sta elaborando i meccanismi per identificare la fluidità strutturale e la dinamica organizzativa nei dati di traccia elettronici utilizzando l'obiettivo della teoria dei sistemi complessi. Gli autori hanno vinto ""Best Paper of 2020"" nel Journal for the Association of Information Systems and Technology (JASIS&T) per il loro lavoro. L'altro lavoro di Sean include collaborazioni con Matt Germonprez sui progetti di metriche Open Collaboration Data Exchange e Open Source Health. Vive a Columbia, MO con sua moglie Kate, due figliastre e un cane di nome Huckleberry.

Sessione: una complessa rete di dipendenze da software open source rischia Oggi, lo sviluppo di progetti software è quasi impossibile senza l'uso di componenti interdipendenti. Queste interdipendenze hanno un impatto così forte che i progetti software spesso falliscono se una libreria di progetti open source non funziona correttamente. Ciò è stato osservato nel progetto NPM, quando un collaboratore di un progetto open source ha eliminato 11 righe di codice con cui aveva contribuito a una libreria open source causando il fallimento di molti altri progetti dipendenti da questa libreria. Questa presentazione presenterà una sintesi della complessità della gestione delle dipendenze e della relazione tra le metriche di dipendenza del software open source, la garanzia della qualità e la sicurezza. I membri del gruppo di lavoro CHAOSS Risk risponderanno a una domanda semplice ma complessa: quali sono le categorie di dipendenze del software open source e quali parametri possono rendere visibili questi rischi. I partecipanti acquisiranno informazioni su: 1. Cosa misurare? E 2. Come misurare i rischi di dipendenza? Per rispondere a queste domande abbiamo lavorato su progetti della Linux Foundation per identificare vari problemi di dipendenza e sviluppare una serie di metriche basate su: 1. Obiettivo 2. Domanda 3. Approccio metrico. Le metriche che abbiamo poi implementato utilizzando il software Augur del progetto CHAOSS dimostreranno un approccio per visualizzare e valutare il rischio di dipendenza in ampi portafogli di progetti. Il punto chiave è che si tratta di misurare la rischiosità di un pezzo di software che stai utilizzando o da cui dipendi.


Anita Iumana

Anita IumanaSviluppatore di software, CHAOSS
@Anita_iumano

Anita è uno sviluppatore di software, un autore e un oratore a cui piace condividere le informazioni attraverso il public speaking e la scrittura tecnica. Ama imparare, insegnare e interagire con le comunità Open Source. È revisore per l'iniziativa CHAOSS Diversity and Inclusion Badging. È una community manager di Layer5, un'organizzazione che rappresenta i più grandi progetti Service Mesh e i loro manutentori nel mondo.

Sessione: CHAOSS DEI Badging - Da lì a qui Il progetto CHAOSS vorrebbe condividere la nostra esperienza nello sviluppo e nell'implementazione di un programma di badge per eventi sottoposto a revisione paritaria. Il valore dell'apprezzamento e del riconoscimento della diversità, dell'equità e dell'inclusione (DEI) nelle comunità open source è sottovalutato. È fondamentale riunire persone con background, mentalità, idee ed esperienze diverse per lavorare per una causa comune. La CHAOSS Diversity, Equity, and Inclusion Badging Initiative assegna badge agli eventi in base alla loro adesione e priorità alle migliori pratiche del DEI. L'iniziativa mira ad aumentare la comprensione delle pratiche di progetti ed eventi che incoraggiano una maggiore diversità e una più ampia inclusione di persone di diversa estrazione. Questa presentazione fornirà una visione olistica di: * L'iniziativa di badge CHAOSS DEI * Esempi di eventi con badge e lezioni apprese dal processo * Idee su come il processo di badge può essere migliorato In particolare, evidenzieremo le persone, le tecnologie e i processi che hanno reso la CHAOSS DEI Badging Initiative un successo fino ad oggi.

sponsor

Questo è un evento organizzato dalla comunità e ci affidiamo agli sponsor per coprire i costi per il caffè e altri rinfreschi. Se sei interessato a sponsorizzare, dai un'occhiata al nostro sponsor_prospetto. Grazie ai nostri attuali sponsor!

 

Sponsor di livello argento

Fondazione Alfred P. Sloan
Google

Sponsor di livello bronzo

Bitergia
Red Hat

Comitato Organizzatore CHAOSScon NA 2021

  • Daniel Izquierdo
  • Alba Foster
  • Giorgio Link
  • Kevin Lombardo
  • Matt Germonprez
  • Ray Paik
  • Sean Goggins
  • Sofia Varga
  • Elisabetta Barron
  • Matt Cantù
  • Vinod Ahuja

Prossimi eventi

Eventi passati

Copyright © 2018-2022 CHAOSS un progetto Linux Foundation®. Tutti i diritti riservati. La Linux Foundation ha marchi registrati e utilizza marchi. Per un elenco dei marchi di The Linux Foundation, consultare il nostro Pagina relativa all'utilizzo del marchio. Linux è un marchio registrato di Linus Torvalds. Informativa sulla Privacy e Condizioni d'uso.